Home » Visitare il Parco » Itinerari

Itinerario Turistico nel Distretto Tra i due Regni

In auto         Elevato interesse: panorama Elevato interesse: storia 
  • Partenza: Teramo

Da Teramo, percorrendo un breve tratto della statale piceno-aprutina che conduce ad Ascoli Piceno, si raggiunge Campli, incantevole città d'arte ricca di monumenti storico-architettonici, gran parte dei quali risalenti al XIV secolo. Da non perdere è la visita alla bellissima Chiesa di Santa Maria in Platea, con affreschi trecenteschi conservati nella cripta e pregevoli arredi di epoche successive, e alla Scala Santa, importante luogo di culto risalente al 1776. Nell'ex Convento di San Francesco è ospitato il Museo Archeologico Nazionale, che custodisce i reperti provenienti dalla vicina Necropoli italica di Campovalano (XI-II secolo a.C.). 

Proseguendo sulla strada per Ascoli Piceno, che offre scenari panoramici di intensa suggestione, si raggiunge lo splendido borgo tardo-rinascimentale di Civitella del Tronto, adagiato sul pendio di un colle dominato dalla Fortezza, pressoché inespugnabile, edificata nel XVI secolo sulla preesistente fortificazione, menzionata già nel XII secolo. E' emozionante la visita al borgo antico, percorso da una fitta rete di stradine e viuzze che si inerpicano verso la parte alta dell'abitato a raggiungere l'imponente Fortezza, visitabile in ogni periodo dell'anno. Le pareti di travertino al di sotto del forte ospitano un'attrezzata palestra di roccia per la pratica dell'arrampicata sportiva. Ci si sposta quindi a Ripe di Civitella, punto di partenza per escursioni naturalistiche verso il Monte Girella (m. 1814), la cima più elevata della Montagna dei Fiori, e attraverso le incantevoli e affascinanti Gole del Salinello, incredibile connubio tra storia e natura, per la presenza di numerosi eremi benedettini ubicati in grotte abitate dall'uomo fin dal Paleolitico, come la Grotta S. Angelo, e degne di interesse anche per l'attività speleologica.
Attraversando le Gole del Salinello, con uno splendido panorama sulla Montagna dei Fiori, si raggiunge Macchia da Sole, piccolo borgo di origine altomedievale. Dal paese, una breve escursione a piedi, a cavallo o con bici di montagna conduce ai ruderi del Castello di Macchia, noto come "Castel Manfrino", costruzione sveva con torrione angioino (XIII secolo), arroccato su un promontorio roccioso tra il Torrente Salinello e il Fosso del Lago.
Riprendendo la strada principale si arriva al centro di Valle Castellana, con la possibilità di proseguire fino alla stazione turistica di S. Giacomo. Da qui, splendide escursioni naturalistiche a piedi, a cavallo, con la bici di montagna ma anche con gli sci di fondo o da alpinismo, permettono di raggiungere la vetta del Monte Girella (m. 1814), incontrando le numerose Capanne pastorali in pietra a secco ("tholos") di cui è disseminata la Montagna dei Fiori.

Comuni: Campli, Civitella del Tronto, Valle Castellana

Capanne a Tolos (Caciare) della Montagna di Campli
Capanne a Tolos (Caciare) della Montagna di Campli
(foto di M. Anselmi)
 
Montagna dei Fiori
Montagna dei Fiori
(foto di Archivio Ente Parco)
 
Approfondimenti
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo