Home » Attività e Ricerca

Progetti di Ricerca Forestale

Il valore delle Foreste del Parco

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, autentico polmone verde dell'Italia centrale, tutela oltre 75.000 ettari di boschi e foreste, vale a dire quasi la metà del proprio territorio. Da sempre, nella prassi gestionale come nell'immaginario collettivo, l'area protetta lega ai boschi e alle foreste la propria essenza ed il messaggio di una natura selvaggia ed incontaminata. Sono, gli ecosistemi forestali del Parco, non soltanto peculiari, ma il teatro costante delle azioni di salvaguardia e conservazione della fauna e della flora, come di quelle relative alla selvicoltura ed alla ricerca scientifica.
Dalla Valle del Chiarino ai boschi della Laga, dalle faggete che ammantano le montagne senza soluzioni di continuità, alle leccete mediterranee della Valle del Tirino, dai querceti di tipo balcanico, alle selve di castagno ed ai nuclei relitti di abeti bianchi e betulle, gli ambienti forestali dell'area protetta offrono ambienti pieni di fascino, bellezza ed incalcolabili valori ecosistemici che l'Ente preserva attraverso specifici progetti di ricerca e di gestione.
Boschi Vetusti
Boschi Vetusti
(foto di Daniele Di Santo)
Bosco vetusto di Aschiero
Bosco vetusto di Aschiero
(foto di D. DiSanto)
Foreste
Foreste
(foto di Daniele Di Santo)
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo