Home » Attività e Ricerca » Educazione alla sostenibilità ambientale

La Mission

L'Educazione alla sostenibilità ambientale nel Parco, quale pratica di buona governance del territorio, oggia sui seguenti obiettivi strategici ed azioni:

Obiettivo 1: Partecipazione al programma regionale per l'educazione ambientale della rete INFEA Abruzzo

  • Azione 1.1.
    L'azione ha previsto l'adesione del Parco al progetto nazionale sperimentale "Equilibri Naturali - NO child left inside", obiettivo principale del quale è la promozione delle Aree Protette quali luoghi di benessere per l'infanzia, intensificando il rapporto con la natura dei bambini e delle loro famiglie.
  • Azione 1.2.
    Consiste nella progettazione partecipata di programmi educativi incentrati sull'area protetta e sul suo patrimonio naturalistico e storico-culturale e indirizzati agli istituti scolastici di ogni ordine e grado, con il pieno coinvolgimento del corpo docente e dei dirigenti scolastici. I percorsi didattici proposti hanno consentito un approccio metodologico nel contempo scientifico, emozionale e sensoriale, ponendo l'accento sulla conoscenza ed il senso di appartenenza e di responsabilità nei confronti del territorio (Progetti "Di Scuola in CEA", "Parco in Aula", "Giovani bussole del Parco", "Bambini per un mondo sostenibile").
  • Azione 1.3.
    Partecipazione del CEA CeDAP, in risposta all'invito della Rete INFEA Regione Abruzzo, al programma del Comitato italiano UNESCO DESS (Decennio ONU di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2005-2014), di cui fanno parte oltre 120 entità, istituzionali e non. Il programma si è attivato sollecitando l'adesione locale di scuole, Comuni, centri, gruppi, università, per garantire la diffusione capillare della campagna Unesco per la sostenibilità e allo scopo di diffondere valori, conoscenze e stili di vita orientati al rispetto per il prossimo e per il pianeta.

Obiettivo 2: Promuovere la formazione degli educatori ambientali che operano nel Parco

La formazione degli educatori ambientali che operano nel Parco persegue l'obiettivo di migliorare l'offerta qualitativa e quantitativa dei servizi di educazione ambientale rivolti alle scuole e ai visitatori, innovando il profilo qualitativo dei laboratori didattici e delle esperienze in ambiente. La formazione, inoltre, risponde alla crescente domanda di professionalizzazione da parte di giovani neolaureati, molti dei quali residenti, che desiderano lavorare nell'area protetta.


Obiettivo 3: promuovere gli Ecomusei quale voce del territorio

Gli ecomusei sono soggetti attivi sui territori che li ospitano e che facilitano la comunicazione tra Ente Parco, popolazioni residenti e portatori d'interesse locali. La finalità principale degli ecomusei è di promuovere forme di conservazione partecipata della biodiversità e del territorio attraverso la valorizzazione di beni considerati Patrimoni di Comunità, secondo le definizioni di organismi internazionali come l'UICN. A tal proposito sono state organizzate dal CEA CeDAP iniziative tese a favorire il funzionamento e il rafforzamento della rete di Ecomusei del Parco a partire dai Centri Visite, in quanto strutture date in affidamento dall'Ente Parco e deputate alla promozione di programmi per la sostenibilità.

Escursione didattica
Escursione didattica
(foto di Giuliano Di Gaetano)
Attivita' didattica
Attivita' didattica
(foto di Giuliano Di Gaetano)
Educazione ambientale
Educazione ambientale
(foto di Giuliano Di Gaetano)
Escursione didattica
Escursione didattica
(foto di Giuliano Di Gaetano)
Arischia, Museo del Legno
Arischia, Museo del Legno
(foto di Giuliano Di Gaetano)
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo