Home » Visitare il Parco » I tesori del Parco

Uomini

L'Uomo e la terra del Parco

L'estensione e la ricchezza d'ambienti, l'abbondanza delle acque, la disponibilità di terreni fertili e di estesi pascoli e l'importante ruolo di cerniera che storicamente il territorio protetto ha rivestito nei secoli, hanno determinato una forte antropizzazione e con essa il radicarsi di culture che hanno originato architetture, pratiche artistiche ed artigianali, usi, costumi e folklore, forme di agricoltura e zootecnica che hanno domato l'asperità dei terreni montani, restituendo paesaggi agrari di grande fascino e valenza ambientale. Valori che sono il frutto della storia umana in questi territori, di contadini e pastori che nei secoli hanno selezionato varietà agronomiche e razze di bestiame. Oggi tali valori, conservati grazie all'attaccamento e all'impegno delle genti di montagna, ma tutelate, sostenute e rilanciate dalle politiche dell'Ente Parco, costituiscono un valore aggiunto, fatto di qualità, diversità, cultura e fascinazione, che può e deve trasformarsi in opportunità economica e sociale.
Rifugio Franchetti
Rifugio Franchetti
(foto di Archivio Ente Parco)
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo