Home » Territorio e Natura » Fauna » L'avifauna

L'avifauna sulle alte quote

Le alte quote del Parco, che si elevano a sfiorare i 3000 metri di altitudine, racchiudono quella parte di natura più rara e peculiare che maggiormente ricorda i paesaggi alpini ed artici. E' qui, dove l'ambiente si presenta praticamente integro, che troviamo le testimonianze naturali meglio conservate. La specie caratterizzante la comunità ornitica, legata ai pascoli primari e ai consorzi rupestri, è il fringuello alpino, il gracchio alpino, il gracchio corallino.
L'avifauna d'alta quota è rappresentata inoltre da specie come il codirossone, il culbianco, il sordone, il fanello, lo spioncello e l'allodola. Durante le migrazioni, nelle zone con scarsa o assente vegetazione, con pietraie e rocce affioranti, si può osservare il piviere tortolino, la cui nidificazione, saltuaria in Abruzzo, è da accertare nel Parco. Pur nidificando essenzialmente a quote inferiori, non è raro osservare in cielo l'aquila reale, il gheppio e, da qualche anno, l'avvoltoio grifone.

Stazione Ornitologica di Campo Imperatore

Altre info su: Le Alte quote del Gran Sasso

 

Nido di Fringuello alpino
Nido di Fringuello alpino
(foto di Eliseo Strinella)
Condividi su
Cosa fare in caso di incendi boschivi
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife M.I.R.CO-LupoBreedValor