Home » Territorio e Natura » Fauna » L'avifauna

L'avifauna sulle alte quote

Le alte quote del Parco, che si elevano a sfiorare i 3000 metri di altitudine, racchiudono quella parte di natura più rara e peculiare che maggiormente ricorda i paesaggi alpini ed artici. E' qui, dove l'ambiente si presenta praticamente integro, che troviamo le testimonianze naturali meglio conservate. La specie caratterizzante la comunità ornitica, legata ai pascoli primari e ai consorzi rupestri, è il fringuello alpino, il gracchio alpino, il gracchio corallino.
L'avifauna d'alta quota è rappresentata inoltre da specie come il codirossone, il culbianco, il sordone, il fanello, lo spioncello e l'allodola. Durante le migrazioni, nelle zone con scarsa o assente vegetazione, con pietraie e rocce affioranti, si può osservare il piviere tortolino, la cui nidificazione, saltuaria in Abruzzo, è da accertare nel Parco. Pur nidificando essenzialmente a quote inferiori, non è raro osservare in cielo l'aquila reale, il gheppio e, da qualche anno, l'avvoltoio grifone.

Stazione Ornitologica di Campo Imperatore

Altre info su: Le Alte quote del Gran Sasso

 

Nido di Fringuello alpino
Nido di Fringuello alpino
(foto di Eliseo Strinella)
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo