Home » Territorio e Natura » Progetti LIFE » Progetto Life+ Praterie

Azioni previste dal Progetto e risultati attesi

Il Progetto Life Praterie, prevede le seguenti azioni:
  • Analisi dei regolamenti di pascolo: per meglio comprendere i difetti dei sistemi di pascolo attualmente praticati nelle aree di progetto ed individuare alternative possibili.
  • Realizzazione di un geo-database fotografico relativo all'uso del suolo e alle aree maggiormente degradate: per pianificare correttamente gli interventi gestionali e controllarne il successo.
  • Valutazione dei problemi legati alla conduzione del bestiame domestico: per comprendere le problematiche gestionali e socio-economiche degli allevatori; l'azione è propedeutica agli interventi pratici e alle attività di informazione e assistenza agli allevatori.
  • Recinzione di tre laghetti d'alta quota per prevenire l'accesso del bestiame e contestuale realizzazione di sette abbeveratoi: in tal modo il bestiame sarà indotto a distribuirsi in modo più omogeneo sul territorio, prevenendone l'accesso ai laghetti.
  • Interventi strutturali per migliorare le condizioni di pascolo estensivo; l'azione contemplerà l'installazione di quaranta recinti e ricoveri per vitelli e ovini.
  • Avviamento di un processo di negoziazione con le Amministrazioni dei nove comuni ricadenti nell'area di progetto e con le associazioni di categoria per lo redazione di opportuni regolamenti di pascolo.
  • Interventi strutturali di gestione turistica. Nello specifico saranno restaurati 10 km di sentieri, saranno realizzate otto aree di parcheggio per autoveicoli e camper e si installerà un'apposita cartellonistica per orientare i turisti e fornire le informazioni necessarie.
  • Divulgazione itinerante di buone pratiche per gli allevatori. Un tecnico specializzato visiterà tutti gli allevatori e fornirà informazioni e sostegno in modo da incoraggiare pratiche adeguate di gestione del bestiame e dei pascoli.
  • Installazione di punti informativi per turisti e residenti in quattro punti strategici del Parco dove si potranno reperire informazioni sul progetto, sulle problematiche di conservazione e sulle buone pratiche di gestione del pascolo.
  • Attività di informazione e sensibilizzazione del grande pubblico tramite la realizzazione di un sito web, la produzione di materiali informativi, video, mostre multimediali e scambio di esperienze con altre analoghe inizitive.

I risultati attesi sono:

  • Adozione di regolamenti di pascolo da parte di almeno 9 comuni;
  • Miglioramento delle condizioni di conduzione di bestiame per almeno il 25% degli allevatori nell'area di progetto;
  • Riduzione dell'impatto tursitico su 90 km di sentieri e 5 ha di aree parcheggio.
Tali azioni favoriranno un miglioramento dello stato di conservazione degli habitat e delle specie beneficiarie del progetto: 6210*, 6230*, 5130, 6170, 7140, 3150, 8210, 8120, vipera dell'orsini, camoscio, tritone crestato italiano.
Cavalli al pascolo
Cavalli al pascolo
(foto di B. Santucci, G. Guerrieri)
Pecore
Pecore
(foto di Archivio Ente Parco)
In mountain bike nel parco
In mountain bike nel parco
(foto di M. Anselmi)
Escursionismo
Escursionismo
(foto di Archivio Ente Parco)
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo