Home » Agricoltura e Zootecnia » Le attività in corso » Agricoltura e agroalimentare

Le antiche varietà colturali: la patata turchesa

Il 2008 è stato l'anno internazionale dedicato alla patata per portare all'attenzione mondiale l'importanza ed il valore nell'alimentazione di questo tubero nel garantire la sicurezza alimentare e nell'alleviare la povertà. Tuttavia, paradossalmente, ogni anno si assiste ad una progressiva erosione del numero di varietà di patate coltivate al mondo.

Nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga è stata rinvenuta e recuperata un'antica varietà detta "turchesa" dalla caratteristica colorazione viola della buccia, ricordata ancora da molti anziani ma praticamente scomparsa dalle loro tavole. Il progetto, partito nel 2003 ha previsto la reintroduzione e lo studio di questo tubero sia nelle originarie zone di produzione come in altri Comuni e ad altre quote per valutarne il comportamento e le caratteristiche agronomiche e sensoriali, allo scopo di limitare il rischio di totale estinzione.

Oggi, questo tubero non è più dimenticato e a garantirne la coltivazione e la provenienza, dietro l'impulso dello stesso Ente Parco, è nata l'Associazione Produttori della Patata Turchesa del Parco.

Insieme ai coltivatori, come Soci ci sono anche punti vendita e ristoratori cui è riservata l'esclusiva sulla vendita e l'uso in cucina di questa patata.
Nel 2015 la patata turchesa è diventata Presidio Slow Food.
I Presìdi sostengono in tutto il mondo le piccole produzioni tradizionali a rischio di scomparsa, valorizzano territori, recuperano mestieri e tecniche di lavorazione antichi, salvano dall'estinzione razze autoctone e varietà di ortaggi e frutta.

Per saperne di più: materiale scaricabile


Curiosità

Perché la patata Turchesa ha forma molto irregolare?
L'irregolarità delle patate è una caratteristica di tutte le varietà antiche e pertanto non si deve considerare una peculiarità negativa. Occorre tuttavia, prestare attenzione nella pelatura perché lo scarto potrebbe aumentare se questa operazione viene effettuata in modo frettoloso. Questo inconveniente può essere risolto se si cuociono con tutta la buccia così come avveniva negli anni passati.

Perché spesso la patata Turchesa ha i germogli?
Tutte le patate germogliano, nella Turchesa la germogliazione è piuttosto precoce. E' necessario pertanto asportare i germogli prima del consumo.

Come faccio a trovare i semi di patata Turchesa?
La pianta di patata Turchesa come tutte le altre varietà antiche di patate se mandata a fioritura produce semi. I semi contengono il corredo genetico e storico della patata per cui seminando i semi ottenuti da una pianta non è detto che si ottenga la stessa varietà di patate dalla quale è stato ottenuto il seme.

Dove posso acquistare la patata Turchesa?
Le patate possono essere acquistate direttamente dai produttori: qui trovi i contatti
Oppure presso i punti vendita affiliati

Dove posso degustare  la patata Turchesa?
Le patate possono essere gustate presso i ristoratori affiliati.

Quanto costa la patata turchesa?
Il costo delle patate viene stabilito di anno in anno dall'Associzione in funzione del costo del lavoro svolto per la coltivazione delle patate stesse.

Qual è il periodo migliore per acquistare le patate?
Le patate si conservano tutto l'anno tuttavia è consigliabile acquistare le
patate subito dopo il raccolto che, in montagna avviene intorno a ottobre
(anche perché questa varietà è tardiva rispetto ad altre).

Cosa fa l'Associazione dei produttori di patata turchesa?
L'Associazione tutela e promuove con azioni concrete il recupero, la coltivazione, la conservazione, lo scambio e la diffusione di varietà tradizionali.

Chi può aderire all'Associazione?
Possono aderire coloro che coltivano o che intendono coltivare patata turchesa, coloro che intendono inserire nel proprio punto vendita o ristorante le patate coltivate dai soci produttori; e semplici sostenitori dell'Associazione che vogliono accrescere la propria cultura personale e intendo partecipare alle azioni di tutela (formazione, partecipazione a fiere e manifestazioni ecc...) promosse dall'Associazione. Unico presupposto per i coltivatori è che svolgano la loro attività in uno dei Comuni del Parco del Gran Sasso e Monti della Laga.

Come si fa ad aderire?
Qui puoi trovare tutte le informazioni per aderire e il modulo di iscrizione all'Associazione

Quanto costa aderire all'Associazione?
Attualmente per i soci coltivatori è prevista una quota associativa pari a 30,00 euro l'anno, per i ristoratori e i punti vendita pari a 20,00 Euro e per i simpatizzanti 10,00 Euro.
Patata turchesa
Patata turchesa
(foto di Archivio Ente Parco)
Patata turchesa
Patata turchesa
(foto di PN Gran Sasso)
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo