Home » Agricoltura e Zootecnia » Il paniere dei Prodotti del Parco » Sostegno ai presidi Slow Food

La Lenticchia di Santo Stefano di Sessanio

Il clima presente nell'area di produzione è caratterizzato da inverni lunghi e rigidi, primavere con frequenti gelate tardive ed estati piovose e corte; queste condizioni estreme, tuttavia, ripagano con un prodotto dalle caratteristiche sensoriali eccezionali facilmente riscontrabili all'assaggio.
La zona di produzione della "Lenticchia di Santo Stefano di Sessanio" è costituita dal versante meridionale aquilano del Gran Sasso nei territori dei Comuni di Barisciano (località Le Locce, La Villa e Filetto), Calascio, Castel del Monte, Castelvechio Calvisio (località Viano e Buto) e Santo Stefano di Sessanio.
Nel 2008 si è costituita l'associazione dei produttori della lenticchia per la tutela e la valorizzazione di questo prezioso legume.

Altre informazioni

Lenticchia di Santo Stefano di Sessanio
Lenticchia di Santo Stefano di Sessanio
(foto di Archivio Ente Parco)
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo