Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Benvenuti nella biodiversità
Boschi vetusti (Daniele Di Santo)
Home » Boschi » I Boschi Vetusti

Faggeta di Aschiero

Prati di Tivo - Pietracamela (TE)

Questo lembo di faggeta, si colloca nel versante teramano del Parco, a ridosso della strada che collega Prati di Tivo con le pendici del Gran Sasso. Si tratta di un'area di circa 3 ettari circondata da boschi cedui di faggio e da pascoli alberati in abbandono colturale.
La morfologia particolarmente accidentata, per la presenza di grandi massi affioranti e pareti rocciose, sembra aver preservato questa fascia di bosco dalle ceduazioni, evidenti invece nei soprassuoli limitrofi più facilmente accessibili.
L'assenza di intense utilizzazioni per un periodo piuttosto prolungato ha consentito lo sviluppo di individui con dimensioni diametriche superiori al metro, che rappresentano una peculiarità della faggeta di Aschiero. La forte accidentalità del terreno ha spesso creato vuoti tra i singoli individui così che questi hanno potuto sviluppare una chioma espansa e con un'architettura articolata. La struttura si presenta tendenzialmente biplana, a tratti stratificata, anche in relazione allo sviluppo della rinnovazione che si diffonde abbondantemente nelle chiarie aperte in seguito a schianti di vecchie piante. L'alternanza di grandi massi rocciosi e aree in rinnovazione creano una elevata eterogeneità spaziale della copertura arborea. La necromassa è presente in tutte le sue forme e con differenti gradi di decomposizione: alberi morti in piedi, alberi a terra, snags e frammenti. Si segnala anche la presenza di alberi morti a terra e in piedi di dimensioni diametriche a 1,30 m superiori a 40 cm. Particolarmente interessante è la presenza di alberi habitat: fusti marcescenti o con cavità che contribuiscono, insieme alla rocciosità accentuata, alla variabilità e ricchezza di nicchie ecologiche e quindi di biodiversità: sono presenti infatti alcune specie (a es., scricciolo - Troglodytes troglodytes, e cincia mora - Parus major), nidificanti a terra, favorite dalla presenza di cavità, anche rocciose, al piede degli alberi. Le specie esigenti (balia dal collare, picchio rosso minore, rampichino alpestre, picchio dorsobianco), alcune di interesse comunitario, sono tutte segnalate all'interno dell'area vetusta con densità superiori alla media riscontrata nel territorio del Parco.
Bosco Vetusto di Aschiero
 
Bosco Vetusto di Aschiero
 
Bosco vetusto di Aschiero, Prati di Tivo di Pietracamela (TE)
Netpartner: Parks.it
© 2017 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga via Del Convento,1 - 67010 Assergi (AQ)
Tel. 0862/60521 Fax 0862/606675 - E-mail: ente@gransassolagapark.it - Posta certificata - P.Iva 01439320662
Privacy - Note legali - Elenco Siti tematici - Note per la Fatturazione Elettronica