Home » Agricoltura e Zootecnia » Il paniere dei Prodotti del Parco » I Prodotti

Caciocavallo abruzzese

La Storia
Il Caciocavallo Abruzzese è un formaggio a pasta filata ormai diffuso in tutta la regione Abruzzo, tradizionalmente prodotto nelle zone della provincia di L'Aquila. Il suo nome deriva dall'usanza di legare due forme a un filo di rafia e appenderle a "cavallo" di un bastone per la stagionatura che può durare dai  3 mesi ai 2 anni.

Area di attuale produzione nel Parco
Il caciocavallo è diffuso prevalentemente nelle zone della provincia dell'Aquila ma si ritrovano produzioni anche nel resto del territorio protetto

Descrizione
Si ottiene a partire da latte vaccino a cui viene aggiunto caglio e sale. Si caratterizza per la sua forma a pera. Le sue caratteristiche organolettiche, dipendono oltre che dal metodo di lavorazione, principalmente dall'alimentazione degli animali che può essere varia in particolar modo quando gli animali in estate sono tenuti al pascolo sugli altipiani dell'Appennino centrale, noto per il suo vario ed enorme patrimonio floristico. Questo è il motivo per cui il caciocavallo può presentarsi con  aromi e colori diversi a seconda della stagione e del luogo di produzione.

Stagionalità del prodotto
Si può trovare in commercio tutto l'anno considerando che la stagionatura minima può essere di 60-70 giorni e in questo caso il formaggio è più fresco e risulta morbido con note aromatiche dolci, mentre con una stagionatura più lunga il caciocavallo avrà note piccanti e una consistenza maggiore.


Caciocavallo
Caciocavallo
(foto di Archivio Ente Parco)
 
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife M.I.R.CO-LupoBreedValor