Home » Agricoltura e Zootecnia » Il paniere dei Prodotti del Parco » I Prodotti

Guanciale amatriciano

La Storia
Questo prodotto ha un legame molto forte con il territorio di produzione a cavallo tra Abruzzo, Lazio, dal momento che è stato parte fondamentale dell'alimentazione dei pastori dei Monti della Laga. La facilità di conservazione del prodotto finito e l'elevato apporto di energia permetteva la loro permanenza in montagna durante la transumanza. Il suo antico utilizzo nei tempi come ingrediente unitamente al pecorino amatriciano ha dato origine a quello che può essere definito come il condimento più conosciuto al mondo: la salsa all'amatriciana.

Area di attuale produzione nel Parco: Amatrice (RI), Accumoli (RI), Campotosto (AQ)

Descrizione
Prodotto tradizionale della Regione Lazio, ricavato dalla guancia di suino stagionata dalla forma triangolare composta di parte magra e grassa. La gola rifilata di suino pesante nazionale, viene salata e speziata e posta a stagionare per circa tre mesi. Il guanciale al taglio deve essere molto compatto con colorito bianco per la parte grassa e rosso vivo per la rimanente. Il sapore è intenso. Pezzatura 1,2-1,5 kg.

Stagionalità del prodotto: La lavorazione del prodotto tradizionale si effettua nei autunnali; il prodotto si trova in commercio durante tutto l'anno.


Guanciale amatriciano
Guanciale amatriciano
(foto di PN Gran Sasso)
 
Guanciale
Guanciale
(foto di Archivio Ente Parco)
 
Guanciale amatriciano
Guanciale amatriciano
(foto di Archivio Ente Parco)
 
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo