Home » Agricoltura e Zootecnia » Il paniere dei Prodotti del Parco » I Prodotti

Saragolla

La Storia
La Saragolla è un cereale antenato dei moderni grani duri. Fu introdotto in Abruzzo dalle popolazioni protobulgare Altzec nel 400 DC che provenivano dall'Egitto. La stessa denominazione, risulta costituita dalle parole SARGA = giallo e GOLYO = seme, letteralmente "seme giallo".

Area di attuale produzione nel Parco: E' una varietà di frumento conservata in zone ad agricoltura marginale dell'Area aquilana del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Descrizione
E' una varietà di grano duro a ciclo precoce con potenziale produttivo elevato e stabile. Il culmo è alto e la spiga lunga e ristata. Molto resistente alle principali fitopatie e all'allettamento. La granella fornisce semole dalle caratteristiche qualitative pregiate, con alto contenuto proteico e ottima qualità del glutine. Ideale quindi per la preparazione della pasta.

Stagionalità del prodotto: Si semina in autunno con raccolta a luglio-agosto: viste le limitate produzioni in commercio i quantitativi sono relativamente esigui.


Saragolla
Saragolla
(foto di Archivio Ente Parco)
 
Saragolla spighe
Saragolla spighe
(foto di Archivio Ente Parco)
 
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo