Home » Agricoltura e Zootecnia » Il paniere dei Prodotti del Parco » I Prodotti

Grano Solina

La Storia
La presenza in Abruzzo è attestata da documenti storici risalenti al 1500; la "Solina" è un frumento tenero tipico delle montagne abruzzesi coltivato sino ad oggi nonostante le rese non elevatissime, per le particolari caratteristiche di sapore e profumo che conferisce al pane, pasta e dolci con esso prodotto. Ancora oggi in tutto l'Abruzzo interno quando si parla di grano s'intende la Solina. Diversi proverbi testimoniano la stretta connessione tra questa varietà e la vita del popolo abruzzese come il detto "la Solina è la mamma di tutti i grani".

Area di attuale produzione nel Parco: E' una varietà di frumento conservata in molte zone ad agricoltura marginale dell'Area aquilana del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Descrizione
La solina è un prodotto agricolo tradizionale della Regione Abruzzo; è un grano molto rustico e resistente alle temperature rigide, coltivabile anche su terreni poco fertili, particolarmente adatto alla coltivazione con i metodi dell'agricoltura biologica. E' caratterizzato da produzioni costanti anche se limitate; produce cariossidi molto grandi da cui si ricava una farina classificabile tra quelle direttamente panificabili, adatta alla lavorazione manuale.

Stagionalità del prodotto: La Solina possiede un habitus prettamente invernale, con semina autunnale e raccolta tra luglio e agosto; la produzione è relativamente limitata ma si trova durante tutto l'anno.


Grano Solina
Grano Solina
(foto di Archivio Ente Parco)
 
Grano Solina
Grano Solina
(foto di Archivio Ente Parco)
 
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo