Home » Visitare il Parco » Itinerari

L'Alta Valle del Vomano tra la Laga e il Gran Sasso

In auto         Elevato interesse: panorama Elevato interesse: storia 

    Risalendo la Valle del Vomano, che separa i Monti della Laga dal Gran Sasso d'Italia, una deviazione ci porta ai suggestivi abitati di Senarica e di Piano Vomano, dove vari sentieri, percorribili anche a cavallo o con bici di montagna, collegano la zona a Macchia Vomano, Crognaleto e, lungo l'antica via della "Tornara", all'area archeologica di Colle del Vento, con un importante santuario italico (VI-V secolo a.C.), difeso da mura in opera poligonale (III sec. a.C.).
    Giunti a Nerito, posto tappa del "Sentiero Italia", si può partire per interessanti escursioni a piedi, a cavallo o con bici di montagna in direzione di Prato Selva o di Paladini, Tottea e Campotosto, oppure verso il Monte Cardito (m. 1740).

    Attraversato ad Aprati il Fiume Vomano, si risale la valle del Torrente Zingano, stretta e incassata, sulla quale si affacciano numerosi abitati di origine medievale, collegati fra loro da antichi sentieri.
    Da Alvi, nei cui pressi sorge la Chiesetta di S. Maria Apparente (XV secolo) con affreschi del XVI secolo, e da Frattoli, con la bella Chiesa di S. Giovanni Battista, si può raggiungere il Monte di Mezzo (m. 2155). Poco oltre Cervaro, immerso nel bosco, è Valle Vaccaro, accogliente nugolo di case in pietra perfettamente conservate.
    A Cesacastina merita attenzione la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo con altari barocchi del XVII secolo e due delle più belle opere d'arte orafa abruzzese del '400: un prezioso calice e una croce astile. Posto tappa del "Sentiero Italia", Cesacastina offre la possibilità di effettuare escursioni in direzione di Campotosto o di Padula oppure, d'inverno anche con gli sci di fondo e da alpinismo, verso lo splendido anfiteatro di origine glaciale delle Cento Fonti e la vetta del Monte Gorzano (m. 2458).
    Si arriva così a Crognaleto, da dove alcuni sentieri, percorribili anche a cavallo o in bici di montagna, conducono agli abitati circostanti e a Piano Roseto, centro di raccolta per le greggi transumanti che percorrevano l'antico tratturo che qui aveva origine. Da visitare, a Crognaleto, è la Chiesa della Madonna della Tibia, posta scenograficamente su di uno sperone roccioso sopra l'abitato, e raggiungibile attraverso un comodo sentiero.
    Poco lontano, a S. Giorgio, è possibile seguire il tratturo, l'antica "Via de Bonano", in direzione di Teramo e Montorio al Vomano, o gli altri sentieri che conducono a Casagreca, Poggio Umbricchio e Aiello.

    Numeri utili:
    Museo "I Ciclopi della Montagna" - presso Centro Visite di Piano Vomano - Tel. 0861/958013
    Locanda Ostello "La locanda del cervo" - Ex Casa Cantoniera "Paladini" - con Punto Informativo del Parco - Tel. 0861/950429-95149 - 349/9555426 - 348/7460729 - locandadelcervo@gmail.com - www.locandadelcervo.it

    Da gustare: Ventricina

    Fiume Vomano
    Fiume Vomano
    (foto di M. Anselmi)
     
    Crognaleto
    Crognaleto
    (foto di M. Anselmi)
     
    Monti della Laga
    Monti della Laga
    (foto di M. Anselmi)
     
    Condividi su
    FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo