Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Benvenuti nella biodiversità
Ippovia (Archivio Ente Parco)
Home » Visitare il Parco » Itinerari » A piedi

Da Forca di Valle a Pianalunga

Itinerario n° 56

Elevato interesse: panorama 
  • Tempo di percorrenza: Da 1.15 a 3 ore
  • Difficoltà: E - Escursionistico
  • Dislivello: Da 410 a 970
  • Segnavia: segnato (bianco-rosso)
  • Periodo consigliato: da maggio a ottobre
  • Visualizza la mappa

Da Ornano Grande, sulla strada che congiunge il casello di Colledara-San Gabriele della A24 a Montorio al Vomano, si imbocca la strada per Forca di Valle, che si raggiunge toccando le case di Vico e superando varie svolte. Traversata la parte bassa del paese si parcheggia accanto alla parrocchiale di San Giorgio (808 metri, 3 km da Ornano Grande). Lo stesso punto può essere raggiunto da Isola del Gran Sasso per la strada che tocca Fano a Corno e Cerchiara.

Di fronte alla chiesa si imbocca una ripida strada dal fondo in cemento e poi in asfalto che traversa la parte alta del paese e raggiunge un bivio con croce metallica e cartelli (875 metri). Ci si tiene sulla carrareccia di sinistra, ci si tiene a destra a un bivio, e si continua superando ripide rampe alternate a tratti più dolci e tenendosi a  destra ad altri due bivii. Superata la sorgente Peschio della Fonte (1112 metri), che sgorga sotto a un grande masso, si sale al valico di Vena Pecorale (1205 metri, 1.15 ore), belvedere sull'omonimo vallone e i due Corni. Salendo verso sinistra si può raggiungere in pochi minuti lo spettacolare crinale erboso di Pianalunga (1215 metri), ottimo per una sosta.
Il tracciato principale prosegue a mezza costa traversando il profondo vallone di Vena Pecorale, aggira un crinale e continua a mezza costa fino al rifugio del Fontanino (1428 metri, 0.45 ore), dove si raggiunge il tracciato stradale che avrebbe dovuto collegare i Prati di Tivo Forca di Valle. Un sentiero che taglia le rampe della strada porta al valico della Forchetta (1560 metri).
Continuando ai piedi della Cima Alta si raggiunge il Piano del Laghetto (1620 metri, 0.30 ore), dove arriva una strada dai Prati di Tivo. Qui conviene piegare a destra sul crinale erboso, percorso da tracce di sentiero che sale alla Cima Alta (1715 metri, 0.15 ore), ennesimo belvedere della giornata. Si scende per il crinale opposto a quello di salita, si traversa una faggeta e si torna al valico della Forchetta. Per l'itinerario di andata si torna a Vena Pecorale (1.15 ore) e a Forca di Valle (0.45 ore). La discesa dal Piano del Laghetto a Vena Pecorale senza salire alla Cima Alta richiede 1.15 ore.


Distretti del parco attraversati: Distretto Valle Siciliana
Valle Siciliana
Valle Siciliana
Netpartner: Parks.it
© 2017 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga via Del Convento,1 - 67010 Assergi (AQ)
Tel. 0862/60521 Fax 0862/606675 - E-mail: ente@gransassolagapark.it - Posta certificata - P.Iva 01439320662
Privacy - Note legali - Elenco Siti tematici - Note per la Fatturazione Elettronica