Home » Visitare il Parco » Itinerari

Da San Giovanni di Paganica alla Croce di Capetone e al Monte Mozzano

Itinerario n° 26

A piedi         Elevato interesse: panorama Elevato interesse: storia 
  • Partenza: San Giovanni di Paganica (842 m)
  • Tempo di percorrenza: da 1.15 a 2 ore
  • Difficoltà: E - Escursionistico
  • Dislivello: da 430 a 650 metri
  • Segnavia: parzialmente segnato (cartelli)
  • Periodo consigliato: da aprile a novembre
  • Comuni interessati: Montereale
  • Visualizza la mappa

Dalla chiesa e dal centro storico di San Giovanni di Paganica (842 metri) si segue brevemente la strada verso Montereale, si piega a destra in salita e si raggiunge il sentiero dell'Ippovia del Parco, che inizia accanto al cimitero e sale costeggiando una grande cava. Seguendolo verso destra in salita si sbuca su una stradina asfaltata a poca distanza dalla chiesetta moderna della Madonna di Sarrufo (922 metri, 0.15 ore).

Si continua verso sinistra sulla strada, che sale in diagonale offrendo un bel panorama su San Giovanni, la piana di Montereale e il Terminillo, torna a destra con un tornante e raggiunge il margine di un rimboschimento a pino nero. Prima di questo si piega a sinistra, e si sale per una ripida carrareccia che costeggia a sinistra la pineta e ritrova la strada, ora sterrata, poco a destra di un'area da pic nic (1080 metri, 0.30 ore).
Salendo direttamente per l'ampio crinale a monte dell'area da pic nic o per i comodi pendii erbosi alla sua destra si raggiunge la Croce di Capetone (1272 metri, 0.30 ore), formata in realtà da tre croci di legno. E' possibile concludere la camminata in questo punto o pochi minuti più avanti, sul cocuzzolo erboso quota 1314 metri, che offre un bel colpo d'occhio su Capitignano.
Chi va voglia di proseguire può continuare sul crinale, sempre affiancato da comodi pendii erbosi sulla destra e da un ripido bosco sulla sinistra (nord). Raggiunto il cocuzzolo successivo si scende per pochi metri a una selletta, si aggira a destra un'anticima ripida e rocciosa, si torna sul crinale e lo si segue fino alla cima del Monte Mozzano (1493 metri, 0.45 ore), da cui la vista si allarga verso la Laga e il Gran Sasso. A sud della cima si apre l'ampia conca di pascoli e coltivi di Aielli, dove sorgono dei vecchi casali agricoli.
La discesa richiede 0.30 ore fino alla Croce di Capetone e altrettanto da questa alla Madonna di Sarrufo. Qui, invece di ridiscendere per il sentiero dell'andata, conviene seguire la strada che scende a mezza costa a Castello di Paganica, al cui ingresso è un bel palazzo abbandonato. Sulla strada si torna a San Giovanni (0.30 ore).

Fiume Aterno
Fiume Aterno
(foto di M. Anselmi)
 
Approfondimenti
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife M.I.R.CO-LupoBreedValor