Home » Visitare il Parco » Itinerari

Il sentiero di Monte Calvo

Itinerario n° 6

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: storia 
  • Partenza: Acquasanta Terme (Acquasanta Terme)
  • Tempo di percorrenza: da 1 a 1.30 ore
  • Difficoltà: E (sentiero basso), EE (salita alle rovine)
  • Dislivello: da 60 a 170 metri
  • Segnavia: segnato bianco-rosso
  • Periodo consigliato: da aprile a novembre
  • Visualizza la mappa

Da Acquasanta Terme e dalla Via Salaria si segue la strada che sale a San Paolo e prosegue verso San Martino e la valle del Castellano. Poche centinaia di metri oltre San Paolo la strada scavalca il crinale a un intaglio. Subito prima si posteggia. Lo stesso punto si può raggiungere da Valle Castellana e Morrice attraverso San Martino.

L'ampio viottolo che sale verso Monte Calvo inizia sul versante di Acquasanta, accanto al cartello di un'area floristica della Regione Marche e a un altro del Soccorso Alpino. Lo si segue salendo a mezza costa, si passa sul versante del Castellano, si traversa un lastrone di arenaria e si raggiunge una selletta (960 metri). Qui il tracciato entra nel bosco, si sposta a sinistra e continua accanto a una staccionata fino a un bivio dove si lascia a sinistra un sentiero segnato per San Martino.
Si continua per una mulattiera, accanto a una linea elettrica installata per i lavori di restauro del castello. Raggiunta una fascia di rocce si continua verso sinistra, sulla larga cengia che separa due strati di arenaria, superando altre staccionate e una piccola area da pic nic. Qualche passaggio, anche se comodo, è affacciato sul vuoto e impone di far attenzione.
Dopo aver aggirato un crinale si raggiunge un cartello che indica la fortezza di Monte Calvo. Continuando sul sentiero principale si raggiunge un ottimo belvedere sul castello. Conviene proseguire ancora, aggirando un altro sperone roccioso, fino a sbucare sulla cresta (1044 metri, 0.30 ore) che collega Monte Calvo alle vette più elevate della Laga.
Il ripido sentierino indicato dal cartello permette di avvicinarsi alle mura ma non di raggiungerle. Dopo una ventina di metri occorre spostarsi a sinistra e raggiungere una selletta che offre un bel colpo d'occhio sulle rovine. Le rocce che le sorreggono, invece, non sono superabili da questo lato.
Chi vuole raggiungere la fortezza deve tornare alla selletta 960 metri e iniziare a salire da qui. Traversato un bel castagneto si raggiunge il crinale che sale alle rovine e lo si risale per un ripido sentierino a zig zag, che richiede attenzione in qualche tratto. Anche sulla sommità di Monte Calvo (1075 metri) è bene fare attenzione a causa dell'esposizione del luogo. Il ritorno richiede 0.30 ore, lo stesso tempo è necessario per l'andata e ritorno verso le mura.         

Monti della Laga
Monti della Laga
(foto di M. Anselmi)
 
Approfondimenti
Condividi su
FederparchiFagus Life ProjectLife PraterieLife PlutoAqualifeLife CoornataLife CrainatLife M.I.R.CO-Lupo